Bond euro aprono in lieve calo, ma attesa va ad aste e Bce

giovedì 10 gennaio 2013 09:10
 

LONDRA (Reuters) - Poco variati in apertura i futures Bund all'inizio di una mattinata fitta di eventi nella zona euro, dalle aste spagnole e italiane al meeting mensile della Bce.

I buoni dati sull'export cinese diffusi questa mattina e il tono positivo che si registra in Borsa - sia ieri sera a Wall Street sia stamane in Asia - mantengono comunque un po' pressione sulla carta 'core' almeno nella prima parte della mattinata.

Ma presto il focus degli investitori si sposterà verso il mercato primario, con l'asta di Bot a 12 mesi per 8,5 miliardi di euro e i collocamenti spagnoli, fino a 5 miliardi sulle tre scadenze 2015, 2018 e 2026. Le attese indicano una buona domanda su entrambi i fronti in virtù anche dell'appetito che il mercato ha sostanzialmente mostrato, in questo primo scorcio di 2013, per la carta periferica.

Per quel che riguarda la Bce, le attese sono per un conferma dei tassi: al minimo storico dello 0,75% quello principale e a zero quello sui depositi overnight delle banche, alla luce di qualche timido segnale di stabilizzazione fornito ultimamente dall'economia della zona euro.

Non di meno una certa attenzione sarà dedicata alla successiva conferenza stampa del presidente Mario Draghi, da cui potrebbe emergere qualche indizio su un eventuale taglio del costo del denaro nel corso dell'anno.

"La Bce dovrebbe essere un po' più positiva, quindi le probabilità di un taglio dei tassi potrebbero ridursi. La cosa apparirebbe negativa per il Bund, ma non sono convinto, tutto dipenderà dai prossimi dati" commenta un trader.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia