Btp torna positivo, spread stabile in artea 280 pb, occhi aste domani

mercoledì 9 gennaio 2013 17:44
 

MILANO (Reuters) - Il mercato obbligazionario italiano chiude riportandosi in territorio positivo tra scambi contenuti.

L'attenzione degli operatori va soprattutto alla nuova fase di aste, che vede in pista domani sia l'Italia - con un tranquillo Bot annuale - ma soprattutto la Spagna che offrirà domani titoli a medio-lungo termine.

Inoltre domani l'attesa sarà per la conferenza stampa di Mario Draghi al termine del meeting di politica monetaria, anche se i più non si aspettano grosse novità.

Su piattaforma Tradeweb il differenziale di rendimento tra decennali italiani e tedeschi tratta in chiusura vicino ai minimi di seduta in area 280 punti base, lo stesso livello di chiusura di ieri.

Il rendimento del Btp a dieci anni italiano quota 4,28% da 4,29% dell'ultima chiusura.

Lo scorso 4 gennaio lo spread è arrivato a toccare 271 punti base, nuovo minimo dal 18 agosto 2011, mentre sui minimi da fine novembre 2010 è sceso il rendimento del decennale.

OCCHI A NUOVA OFFERTA CARTA ITALIANA E SPAGNOLA

La Spagna domani scende in campo con i titoli con scadenza 2015, 2018 e 2026 offerti per un totale di 4-5 miliardi. Proprio ieri la Spagna ha reso note le sue necessità di funding per il 2013, pari a 121 miliardi, in rialzo del 7,6% rispetto all'anno scorso [ID:nL5E9C84J7].

In Italia l'asta Bot - offerta per 8,5 miliardi di euro contro un importo in scadenza di 11,5 miliardi [ID:nL5E9C77IE] - è attesa mostrare un netto calo del rendimento, ai minimi di quasi tre anni.   Continua...

 
Un trader davanti agli schermi a Milano nel pieno della crisi sul debito sovrano in Europa, 8 agosto 2011. REUTERS/Stefano Rellandini