Borsa Milano in lieve rialzo, svetta B.Popolare, giù Autogrill

martedì 8 gennaio 2013 18:13
 

MILANO (Reuters) - Dopo la pausa di consolidamento di ieri, Piazza Affari riprende, anche se con poca convinzione, il cammino positivo che ha caratterizzato l'avvio del nuovo anno grazie al continuo interesse sui bancari che beneficiano ancora degli effetti positivi degli accordi di Basilea3.

Il comparto del credito continua ad essere al centro di ricoperture che si riversano a rotazione sui vari titoli del settore rimasti più indietro nel recente recupero.

"Rispetto ai massimi di giornata la borsa, sulla scia dell'Europa, ha ritracciato nel pomeriggio risentendo in parte delle voci, poi smentite, di un imminente downgrade sulla Francia", spiega un trader.

"Lo spread Btp-Bund rimane comunque stabile, in leggero restringimento e questo favorisce le continue ricoperture sui bancari", aggiunge.

"Finché il FTSE Mib non si porterà al di sopra di 17.150 punti non potrà avere grossi spunti rialzisti, soprattutto se inserito in un contesto di pausa globale", si legge in una nota tecnica di Banca Aletti diffusa questa mattina.

Un elemento nuovo da tenere in considerazione nelle ultime sedute, sottolineno inoltre i trader, è l'aumento del volumi sul cash, a fronte di un calo degli scambi sul derivato.

Il FTSE Mib sale dello 0,33%, e l'AllShare dello 0,36% in un panorama europeo misto.

L'indice benchmark europeo FTSEurofirst 300 cede lo 0,1%. Sul listino milanese volumi per quasi 2 miliardi di euro.

* Tra i bancari in evidenza BANCO POPOLARE (+3,56%) spinto da forti ricoperture, dicono i trader.   Continua...

 
Un trader a lavoro. REUTERS/Brendan McDermid