Borse Asia Pacifico poco mosse tra realizzi e rialzo banche

lunedì 7 gennaio 2013 13:29
 

SINGAPORE - (Reuters) - Seduta poco mossa per le borse dell'area Asia-Pacifico condizionata, da un lato, dalle prese di profitto dopo i recenti massimi e, dall'altro, dalla buona intonazione dei titoli finanziari in scia all'allentamento delle norme sulla liquidità previste da Basilea 3.

Sostanzialmente stabili i prezzi delle materie prime, sostenute dai dati macroeconomici Usa che raccontano di una lenta ma continuativa ripresa.

"Sembra che i mercati stiano entrando in una fase di consolidamento dopo i recenti rialzi e dopo che molti mercati hanno rinnovato i massimi da un anno", dice da Melbourne Stan Shamu, market strategist di IG.

Intorno alle 8,35 italiane l'indice regionale Msci si muove intorno alla parità. Tokyo, non inclusa nell'indice, ha chiuso in calo dello 0,8%.

Grazie all'accordo su Basilea 3 il sottoindice MSCI dei finanziari è in rialzo dello 0,3%. A HONG KONG, sostanzialmente piatta, HSBC Holdings è in rialzo di oltre l'1%. Invariata Prada.

Positiva SHANGHAI che si è portata sui massimi da giugno, aiutata dai rialzi del settore trasporti sulle attese di normative favorevoli.

Debole TAIWAN dopo la notizia che alcune società taiwanesi e le sudcoreane Samsung Electronics e LG Electronics sono state multate per milioni di dollari in Cina per manipolazione dei prezzi degli schermi a cristalli liquidi. SEOUL è poco mossa. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Dei passanti guardano l'andamento del mercato azionario su un monitor all'ingresso della Borsa australiana a Sydney. REUTERS/Tim Wimborne