Borse Asia e Pacifico in calo, pesano realizzi, incertezze Fed

venerdì 4 gennaio 2013 13:06
 

HONG KONG - (Reuters) - Seduta in ribasso per le borse dell'area Asia-Pacifico che risentono di prese di profitto dopo gli ultimi guadagni.

Ad alimentare i realizzi sono anche i timori attorno al piano del Fed di acquisti dei bond rispetto al quale i verbali della banca centrale Usa pubblicati ieri mostrano perplessità crescenti all'interno dello stesso istituto.

La politica di acquisto di bond da parte della Fed è stata fondamentale nel sostenere la propensione al rischio degli investitori e pertanto un nuovo atteggiamento verso questo strumento innervosisce i mercati finanziari.

Intorno alle 8,50 italiane l'indice Msci dell'area Asia-Pacifico cede circa lo 0,7% dopo i rialzi delle ultime sedute sulla scia dell'accordo raggiunto negli Stati Uniti per evitare il 'fiscal cliff'.

Sulla borsa di Tokyo, nella sua prima seduta del 2013, l'indice Nikkei è balzato del 2,8% ai massimi dei ultimi ventidue mesi.

HONG KONG cede oltre mezzo punto percentuale ritracciando dai massimi degli ultimi diciannove mesi per effetto di vendite da realizzi. Gli investitori guardano con apprensione ad eventuali cambimenti del programma di acquisto di bond della Fed che ad oggi ha favorito afflussi di liquidità verso il mercato cinese.

In frazionale calo Prada. SHANGHAI chiude la prima seduta del 2013 in rialzo dello 0,35%

In leggero terreno negativo SINGAPORE dopo che nelle ultime due sessioni aveva guadganto il 2%, mentre TAIWAN cede lo 0,39% appesantito dai titoli tecnologici di peso come Mediatek e HTC ma anche dai bancari.

In calo anche SEOUL condizionata dai ribassi degli esportatori che risentono delle pressioni al ribasso dello yen.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Una trader parla al telefono monitorando al computer l'andamanto del mercato azionario alla Borsa di Kuala Lumpur. REUTERS/Bazuki Muhammad