Finmeccanica, Alenia Aermacchi valuta opzioni dopo stop Usa a G222

venerdì 4 gennaio 2013 09:26
 

ROMA (Reuters) - Alenia Aermacchi, controllata da Finmeccanica, valuta il da farsi dopo che l'aeronautica americana ha reso noto di voler bloccare la fornitura di 20 aerei da trasporto bimotore G222 da impiegare in Afghanistan.

La società vuole un incontro con i vertici dell'Air force americana per fare il punto sullo stato di attuazione del programma, che è già costato 590 milioni di dollari, riferisce un portavoce difendendo il contratto e descrivendo il G222 come "uno dei più sicuri e durevoli aerei cargo della storia".

Ed Gulick, portavoce dell'Air Force, dice che l'amministrazione americana ha ritenuto di non rinnovare il contratto alla scadenza prevista il prossimo marzo dopo anni di problemi con Alenia.

Secondo una fonte vicina al dossier, il programma ha avuto un avvio difficile ma Alenia è stata in grado di rispettare le scadenze di consegna per un certo periodo. La società ha investito mezzi propri pari a 25 millioni di dollari per tenere in piedi la fornitura e l'Air force ha sottoscritto un ulteriore contratto per i pezzi di ricambio.

Il costo legato alla sospensione della fornitura potrebbe eccedere gli oneri dei prossimi anni.

Secondo il quotidiano Stelle e strisce, che cita un portavoce del ministero della Difesa afghano, Washington vuole sostituire i G222 con quattro C-130 della Lockheed Martin, notizia non confermata da Gulick.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Uno spettacolo delle "Frecce Tricolori" all'aeroporto militare di Pisa. REUTERS/Max Rossi