Impregilo svetta in borsa dopo commessa a Panama con Salini

giovedì 3 gennaio 2013 11:11
 

MILANO (Reuters) - In un mercato che riprende fiato dopo la corsa della vigilia, Impregilo prosegue in deciso rialzo sfruttando la notizia sulla commessa da 560 milioni di dollari vinta a Panama insieme a Salini e annunciata ieri dopo la chiusura della borsa.

Alle 10,20 circa Impregilo è di gran lunga il migliore titolo dell'indice FTSE Mib con un guadagno del 3,6% a 3,74 euro. I volumi sono intensi con 2,2 milioni di pezzi scambiati, quasi in linea a quelli mediamente trattati mediamente in un'intera seduta.

Il contratto riguarda la gara promossa da Minera Panama Sa, controllata dalla canadese Immet Mining Corp, per la realizzazione del progetto 'Mina de Cobre', relativo ai lavori propedeutici e preliminari allo sfruttamento di un'importante miniera di rame.

La quota di competenza di Impregilo è pari al 50% della commessa.

Si tratta del primo progetto congiunto acquisito nell'ambito della partnership industriale e strategica tra Impregilo e Salini.

"E' un'ottima notizia in quanto evidenzia il vantaggio della joint venture tra Impregilo e Salini. E' una prova concreta del loro modello di collaborazione", commenta un trader.

A fine settembre scorso le due società hanno dato vita ad un accordo strategico di collaborazione volto a conseguire risparmi di costi per effetto di sinergie operative ed industriale partecipando congiuntamente a gare di comune interesse.

Un broker sottolina che la commessa a Panama vale oltre il 5% dell'order intake totale del gruppo atteso nel 2013.

In una nota Mediobanca Securities puntualizza tuttavia come, considerata la soddivisione al 50% della commessa tra Impregilo e Salini, come indicato dall'accordo strategico, non siano ancora chiari i meccanismi di gestione del contratto, ad esempio come i profitti dei lavori vengano suddivisi tra le due società.   Continua...

 
Una panoramica dell'area di costruzione sul Canale di Panama, 9 luglio 2009. REUTERS/Alberto Lowe