Borse Europa balzano dopo accordo Usa su 'fiscal cliff'

mercoledì 2 gennaio 2013 13:25
 

LONDRA (Reuters) - La prima seduta del 2013 si apre all'insegna di decisi rialzi per le principali borse europee, che festeggiano l'accordo raggiunto negli Stati Uniti per evitare forti aumenti di tasse e tagli alla spesa.

Dopo il Senato anche la Camera - a maggioranza repubblicana - questa notte ha finalmente approvato una legge che aumenterà le tasse per i redditi più alti, rispettando le promesse elettorali del presidente Barack Obama ed evitando il 'fiscal cliff' da 600 miliardi di dollari che minacciava di trascinare l'economia Usa in recessione.

"Le notizie dagli Usa consentono di ridurre un po' di apprensione e anche se eravamo fiduciosi che un accordo sarebbe stato annunciato all'ultimo minuto, nella seduta di oggi vediamo acquisti più aggressivi", commenta Atif Latif di Guardian Stockbrokers.

Intorno alle 9,45 l'indice paneuropeo FTSEurofirst 300 guadagna l'1,3% circa. Francoforte sale dell'1,7%, Parigi dell'1,8%, Londra dell'1,5%.

I titoli in evidenza:

* ARCELORMITTAL balza di oltre il 3%. Il gruppo, numero uno al mondo dell'acciaio, venderà una quota da 1,1 miliardi di dollari nell'operatore canadese delle miniere di ferro Labrador Trough a un consorzio che include la società siderurgica sudcoreana Posco e China Steel, quotata a Taiwan.

* BG GROUP ha annunciato lunedì di essersi assicurato un prestito da 1,8 miliardi di dollari da parte della Export-Import Bank of the United States nell'ambito di un programma di diversificazione delle opzioni di finanziamento a supporto dei principali progetti. Il titolo sale dell'1,5% circa.

* Positiva la utility spagnola IBERDROLA che venderà la controllata francese di parchi eolici a un consorzio che comprende General Electric per circa 400 milioni di euro.

* Progresso superiore al 2% per AIR FRANCE. Secondo Le Figaro, la compagnia aerea considera la chiusura delle basi di Marsiglia, Nizza e Tolosa, indiscrezioni tuttavia smentite dalla società.

* La danese VESTAS WIND SYSTEMS mette a segno un rialzo dell'11% circa dopo che gli Usa hanno esteso i crediti fiscali per la produzione eolica.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Un'immagine della Borsa di Francoforte. REUTERS/Remote/Amanda Andersen