Borse Asia Pacifico in calo su timori per 'fiscal cliff' Usa

venerdì 21 dicembre 2012 08:54
 

TOKYO (Reuters) - Seduta in calo per le borse dell'area Asia-Pacifico, contagiate dai timori che gli Usa non riescano ad evitare il cosidetto 'fiscal cliff' dopo che ieri una proposta del leader dei Repubblicani non ha trovato pieno appoggio nel proprio partito.

"Il mercato non apprezza i segnali di ulteriore allungamento delle trattative per il rischio che possa non essere raggiunto un accordo entro la scadenza di fine anno. Questo certamente condiziona la propensione al rischio", dice da Tokyo Yuji Saito di Credit Agricole.

Intorno alle 8,45 l'indice Msci dell'Asia-Pacifico cede lo 0,8% e si posiziona per chiudere in calo la prima delle ultime cinque settimane. Tokyo, non compresa nell'indice, ha perso oggi l'1% circa.

Ribassi generalizzati, dunque, con SHANGHAI in calo dello 0,7% dopo i massimi da quattro mesi registrati ieri e HONG KONG in linea; Prada perde lo 0,57%.

Clima negativo anche a SINGAPORE (-0,4%) dove scende di quasi il 7% STX OSV Holdings, oggetto di acquisizione da parte dell'italiana Fincantieri.

Ribassi intorno all'1% per TAIWAN e SEOUL (-4,1% Samsung Electronics), più contenute le perdite di SYDNEY, dove il calo dei gruppi minerari è stato parzialmente compensato dalla buona intonazione dei bancari. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia