Fiat, Italia base export, Melfi investimento oltre 1 mld-AD

giovedì 20 dicembre 2012 15:20
 

MILANO (Reuters) - Fiat intende fare dell'Italia la base produttiva per le esportazioni del gruppo e annuncia un investimento di oltre un miliardo di euro a Melfi, dove si realizzeranno la 500X, più grande della 500L già in commercio, e un "utility vehicle" a marchio Jeep.

Lo ha detto l'AD Sergio Marchionne, aggiungendo che la produzione dei due nuovi modelli inizierà nel 2014.

"Vogliamo fare degli stabilimenti italiani la base produttiva per le esportazioni in tutto il mondo", ha detto.

La decisione di investire in Italia è stata presa "nel contesto economico attuale, consapevoli degli sforzi che si stanno facendo per far tornare il Paese competitivo", ha spiegato l'AD. "Non ci siamo mai tirati indietro nel passato e non intendiamo farlo ora".

Marchionne ha ricordato che nel 2013 il gruppo Fiat partirà in Italia con la produzione di tre nuovi modelli: le Maserati, Quattroporte e Ghibli a Grugliasco e l'Alfa Romeo 4C a Modena.

Melfi sarà l'unico stabilimento a produrre l'utility vehicle Jeep e avrà una capacità di 1.600 vetture al giorno.

Sono iniziate "le attività preliminari" per gli interventi necessari alle nuove produzioni e si progetta di realizzare una nuova piattaforma 'small-wide', dice una nota Fiat.

"Si tratta di una piattaforma modulare, che può essere facilmente adattata per costruire vetture di dimensioni anche maggiori", spiega la nota.

"E' già stata impostata con contenuti di prodotto che rispondono anche alle normative americane, in modo che i veicoli possano essere esportati senza ulteriori adattamenti", aggiunge.   Continua...

 
L'amministratore delegato di Fiat Sergio Marchionne in primo piano, accanto al presidente dell'azienda John Elkann, lo scorso 29 settembre a Parigi. REUTERS/Jacky Naegelen