Mps, Bce: preferibile ipotesi pagamento cedole Monti bond in azioni

giovedì 20 dicembre 2012 14:39
 

MILANO (Reuters) - La Bce si esprime a favore della trasformazione delle cedole dei 'Monti bond' di Mps in nuove azioni della banca senese piuttosto che in nuove obbligazioni.

È questo il punto saliente del parere espresso dalla Banca centrale europea su richiesta del ministero delle Finanze italiano, sull'emendamento che delinea le caratteristiche di tale strumento, finalizzato alla ricapitalizzazione della banca toscana.

"Nella visione della Bce l'opzione che permette a Mps di pagare le cedole dei bond attraverso l'emissione di nuove azioni a favore del ministero dovrebbe essere preferita all'ipotesi di emissione di nuove obbligazioni" si legge nel parere pubblicato dalla Bce datato 17 dicembre.

"Questa seconda opzione, specialmente se ripetuta nel tempo a causa dell'assenza o dell'inadeguatezza di profitti distribuibili, finirebbe per appesantire il carico di interessi sul bond, in un contesto operativo già difficile. Ciò potrebbe mettere ulteriormente in discussione la performance della banca nel breve termine e compromettere la sua capacità di rimborsare il bond nei tempi dovuti" continua Francoforte.

Nell'ambito del parere la Bce sottolinea inoltre la necessità di introdurre nella legislazione relativa ai 'Monti bond' maggiori dettagli riguardo la subordinazione, il pagamento delle cedole, le caratteristiche di un'eventuale conversione in azioni e altre condizioni dell'emissione.

Francoforte plaude al lavoro in corso per l'adeguamento delle remunerazioni di manager e membri del cda della banca alla performance dell'istituto, ma sottolinea che il governo avrebbe dovuto consultare la Bce e tenere conto di questo parere prima di introdurre l'emendamento riguardanti i 'Monti bond' nella Legge di stabilità.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
La sede di Monte dei Paschi a Siena. REUTERS/Stefano Rellandini