Francia, Moscovici: rivedere sistema pensioni entro il 2017

mercoledì 19 dicembre 2012 09:29
 

ROMA (Reuters) - La Francia dovrà nuovamente rivedere entro il 2017 il proprio regime pensionistico per riportarlo all'equilibrio finanziario. Lo ha annunciato oggi il ministro dell'Economia e delle Finanze francese, Pierre Moscovici.

Malgrado la riforma del 2010, si prevede che il deficit del sistema pensionistico tocchi quota 18,8 miliardi di euro nel 2017, contro 14 miliardi nel 2011, secondo il Cor (Consiglio di orientamento delle pensioni).

"Mi sembra che bisognerà tornare in effetti sulla questione", ha detto Moscovici all'emittente Rtl.

"Sì, ce ne sarà senza dubbio una (riforma), ma occorrerà che i suoi parametri siano giusti", ha aggiunto il ministro.

Moscovici ha detto che intende considerare i parametri finanziari e di base e ha sottolineato che la nuova riforma non avrebbe la "stessa filosofia" di quella del governo di centrodestra dell'ex premier François Fillon.

La precedente maggioranza aveva deciso nel 2010 di alzare progressivamente l'età minima legale a 62 anni per annullare il deficit del sistema delle pensioni nel 2018.

Moscovici ha parlato di una concertazione sulla questione delle pensioni entro metà del 2013.

(Chine Labbé)

 
Il ministro delle Finanze francese Pierre Moscovici. REUTERS/Philippe Wojazer