Legge stabilità, nodo comuni blocca commissione. Aula alle 18,00

martedì 18 dicembre 2012 11:53
 

ROMA (Reuters) - Primi ritardi nella tabella di marcia della Legge di stabilità in Senato.

L'approdo in aula slitta alle 18,00 per dare tempo alla commissione di licenziare il disegno di legge, ha spiegato la presidente di turno Rosi Mauro.

A rallentare i lavori è il negoziato sulle risorse da destinare ai comuni. Per sbloccare i lavori, questa mattina è tornato in commissione il ministro dell'Economia, Vittorio Grilli.

Ieri governo e partiti hanno trovato un'intesa per destinare a comuni e province 1,25 miliardi. I sindaci si sono dichiarati insoddisfatti e hanno confermato l'intenzione di dimettersi in massa se non si troverà una soluzione.

La manovra dovrebbe ottenere il via libera del Senato al più tardi domattina, per poi tornare a Montecitorio in terza lettura. Secondo fonti parlamentari, i deputati dovrebbero approvare la Legge di stabilità tra venerdì 21 e sabato 22 dicembre.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Il presidente russo Vladimir Putin. REUTERS/Francois Lenoir