Francia, Fitch conferma AAA, nessuno spazio per salita debito

venerdì 14 dicembre 2012 09:40
 

PARIGI (Reuters) - Fitch ha confermato il rating sovrano tripla-A per la Francia, ma l'outlook resta negativo, non allontanando del tutto l'eventualità di un downgrade del paese.

L'agenzia ha spiegato in una nota che il rating massimo trae fondamento, tra i vari elementi, nella ricca e diversificata economia del paese, nella sua stabilità politica e nella sua "eccezionale flessibilità finanziaria".

"Il moderato indebitamento delle famiglie e un tasso di risparmio relativamente alto rendono l'economia francese meno esposta ad un deleveraging del settore privato rispetto a molti partner ad alto rating, specie il Regno Unito" si legge nella nota di Fitch che segnala inoltre un diminuzione del rischio che le passività del settore bancario si possano cristallizzare sul bilancio pubblico.

L'agenzia tuttavia prevede un picco del debito pubblico francese nel 2014, al 94% del pil, avvertendo che si tratta del "limite" di ciò che à consentito per il mantenimento della tripla-A. L'outlook negativo - prosegue l'agenzia - indica una probabilità leggermente superiore al 50% che il rating del paese possa essere declassato.

Fitch prevede inoltre una crescita dell'economia francese dello 0,3% nel 2013 e dell'1,1% nel 2014, sensibilmente inferiore alle stime ufficiali del governo di Parigi.

Fitch è al momento l'unica tra le principali agenzie a mantenere il rating massimo sulla Francia. Moody's ha declassato il paese a inizio novembre (ad 'Aa1' da 'Aaa') mentre S&P l'aveva privato della tripla-A già lo scorso gennaio.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Il presidente francese Francois Hollande. REUTERS/Eric Vidal