Borsa Milano chiude in lieve rialzo, in calo Fiat

venerdì 14 dicembre 2012 17:59
 

MILANO (Reuters) - Piazza Affari chiude l'ultima seduta delle settimana in lieve rialzo senza evidenziare spunti di rilievo e con volumi contenuti.

La giornata borsistica, che gli operatori definisco molto tranquilla, riflette anche l'assenza di novità sul fronte politico interno in un mercato che continua ad essere fiducioso che le riforme avviate dal governo Monti e gli impegni presi con l'Unione europea vengano proseguiti dal nuovo governo.

"Monti non si è ancora espresso sulle sue scelte, rimane ancora vago. Meglio questo che una negazione sul suo futuro politico visto che ormai mi sembra ovvio che il mercato spera in un suo ritorno", sostiene un trader.

L'indice FTSE Mib termine in rialzo dello 0,26%, l'Allshare dello 0,29%. Volumi ridotti e pari a 1,3 miliardi di euro.

In Europa, il paniere FTSEurofirst segna -0,15%.

* In evidenza negativa FIAT che risente delle ipotesi di aumento di capitale ventilata da alcuni analisti nelle scorse settimane e avanzata nuovamente dalla stampa oggi.

Secondo una fonte la casa torinese ha colloqui con le banche su un possibile aumento di capitale finalizzato a rafforzare la sua partecipazione nella controllata Usa Chrysler, ma il gruppo precisa ufficialmente che non c'è nessun piano nè la necessità di ricapitalizzare.

Il titolo cede l'1,94% a 3,63 euro sopra i minimi di giornata di 3,46 euro anche se l'operazione consentirebbe a Fiat di avvicinarsi al 100% di Chrysler, che produce utili e flussi di cassa e che, in seguito ai covenant sul debito, non può distribuire liquidità alla controllante.

L'andamento di Fiat influenza anche l'andamento di EXOR (-0,27%), mentre FIAT INDUSTRIAL chiude a +0,7%.   Continua...

 
La sala operativa di una banca. REUTERS/Brendan McDermid