Bankitalia vede ripresa Pil Italia in seconda parte 2013

martedì 11 dicembre 2012 12:58
 

ROMA (Reuters) - La Banca d'Italia concorda con il Centro studi della Confindustria nel collocare il punto di uscita dalla recessione italiana nella seconda metà del 2013.

Lo ha detto il direttore generale della banca centrale, Fabrizio Saccomanni, intervenendo alla presentazione del rapporto trimestrale del Csc.

"Anche la stime fatte dalla Bce, a cui hanno collaborato le banche centrali [nazionali], vedono una situazione leggermente migliore nel terzo e quarto trimestre del 2013. Si tratta di segnali che sono all'opera", ha detto Saccomanni precisando che le analisi della Confindustria sono lievemente più pessimistiche di quelle della Bce.

 
La vetrina di un negozio a Roma. REUTERS/Alessandro Bianchi (ITALY - Tags: POLITICS ELECTIONS BUSINESS)