Borse Europa giù dopo dimissioni Monti, pesanti Milano, Madrid

lunedì 10 dicembre 2012 10:34
 

MILANO (Reuters) - Le borse europee perdono terreno, dopo i massimi da 18 mesi toccati la scorsa settimana, sui timori per le finanze italiane dopo l'annuncio delle dimissioni del primo ministro Mario Monti.

La decisione del presidente del Consiglio solleva nuovi timori sulla possibilità dell'Italia di sostenere il debito.

"E' una brutta notizia, ma per il momento non c'è panico e i suoi effetti negativi sono in parte compensati da dati macro positivi dalla Cina", dice Nicolas Cheron, analista di FXCM.

La notizia ha un forte impatto sulla borsa di Milano che perde oltre il 3% e su Madrid. Più contenuto il calo delle altre piazze europee.

Alle 10,20, l'indice delle bluechip europee FTSEurofirst 300 cede lo 0,34%.

Per quanto riguarda le singole piazze, Londra perde lo 0,19%, Francoforte lo 0,37%, Parigi lo 0,56%. Madrid cede l'1,4%.

Tra i titoli in evidenza:

* STMicroelectronics è in netto rialzo dopo l'annuncio dell'uscita dalla joint-venture ST-Ericsson.

* Derichebourg in rialzo del 7%, tra i migliori a Parigi, dopo i risultati dell'anno migliori delle attese. "Nei 12 mesi i margini sono stati superiori alle nostre previsioni in tutte le attività", dice l'analista Gilbert Dupont, in una nota in cui alza il giudizio ad "add" da "reduce".   Continua...

 
Trader al lavoro alla borsa di Francoforte. REUTERS/Remote/Lizza May-David