Tarak Ben Ammar non comprerà TI Media nè Mediaset Premium

mercoledì 5 dicembre 2012 17:51
 

MILANO (Reuters) - Tarak Ben Ammar non intende comprare TI Media nè la pay Tv di Mediaset.

Nel corso di una conferenza stampa in cui ha annunciato l'acquisizione di una Tv egiziana, l'imprenditore franco-tunisino sgombra il campo dalle indiscrezioni che lo immaginavano interessato alla controllata di Telecom, di cui è consigliere, o a Mediaset Premium.

"Non ho né i mezzi né la volontà di comprare La7 né Mediaset Premium", ha detto.

"Non comprerò La7", ha ribadito. "Ho molto rispetto per La7. Come ho detto più volte non hanno bisogno di me, ma mi risulta che ci siano delle offerte sul tavolo", ha proseguito.

Domani si terrà un Cda di Telecom che dovrà discutere tra l'altro anche del destino di TI Media, messa in vendita lo scorso maggio per abbattere il debito del gruppo telefonico. Ieri, alla scadenza per la presentazione delle offerte vincolanti, si sono fatti avanti il tandem Clessidra-Equinox e Cairo. Restano da capire le intenzioni di Discovery Communications e 3Italia.

"Una terza offerta potrebbe arrivare entro domani mattina", ha annunciato l'imprenditore.

Tarak Ben Ammar, che siede nel Cda di Telecom e anche in quello di Mediobanca, ha precisato nel corso della conferenza: "Sono a favore che un gruppo compri La7, certamente non il sottoscritto. Domani farò gli interessi di Telecom anche se sono contrari a quelli di Mediobanca. Sono nel Cda di Telecom come amministratore non come rappresentante di Mediobanca", ha detto. Mediobanca, azionista di Telecom tramite Telco, è insieme a Citigroup advisor per la vendita di TI Media.

"Sono qui per un annuncio. Ho firmato oggi un accordo per l'acquisizione della rete più importante di news in Egitto, Ontv, da Naguib Sawiris", ha detto ancora.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia