Saipem, verso uscita Ceo Tali, azzeramento Cda

mercoledì 5 dicembre 2012 16:42
 

MILANO/ROMA (Reuters) - Il Cda straordinario di Saipem convocato per oggi pomeriggio discuterà dell'uscita del Ceo Pietro Franco Tali, secondo quanto riferito da due fonti vicine alla situazione.

Una fonte politica, a conoscenza della situazione, dice a Reuters che si profila anche l'azzeramento di tutto il Cda.

"Il Cda discute della posizione dell'AD", spiega una delle due fonti. Le fa eco una seconda fonte che parla di "possibile uscita" del Ceo.

Anche la controllante Eni ha convocato una riunione straordinaria del proprio Cda.

La fonte politica, alla domanda se si stiano esaminando provvedimenti straordinari con oggetto amministratori della società, ha risposto che "si sta andando verso l'azzeramento dell'intero Cda", ma non ha fornito dettagli sui motivi dei provvedimenti.

Secondo il sito web de Il Sole 24 Ore il Ceo di Eni, Paolo Scaroni, ha deciso di sollevare dal suo incarico Tali a causa di uno scandalo legato a episodi di corruzione in Algeria.

Sia Saipem sia Eni non hanno commentato. I titoli ordinari e risparmio di Saipem e i relativi strumenti derivati sono sospesi in attesa di una nota. Eni cede l'1,59% intorno alle 16,30 a fronte di uno stoxx energia europeo in calo dello 0,42%.

A novembre la società di stato algerina Sonatrach ha nominato il quarto Ceo in due anni come conseguenza di un'indagine per corruzione. Saipem ha lavorato su diverse commesse in Algeria con Sonatrach.

Tali, che ha iniziato a lavorare in Saipem nel 1993, è Ceo dal 2000.

(Stephen Jewkes, Gianluca Semeraro, Alberto Sisto) Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia