Usa, Casa Bianca respinge proposta repubblicani su fiscal cliff

martedì 4 dicembre 2012 10:29
 

WASHINGTON (Reuters) - La Casa Bianca ha respinto nella notte una proposta dei Repubblicani all'interno dei negoziati, per ridurre il deficit ed evitare il fiscal cliff, che prevedono riforme fiscali e tagli alla spesa. Washington ha detto che tale proposta non soddisfa la promessa, fatta dal presidente Barack Obama, di aumentare le tasse agli americani più ricchi.

"La proposta repubblicana presentata oggi non regge alla prova dei conti. Infatti, promette di ridurre le tasse ai ricchi mentre lascia alla classe media il conto da pagare", ha detto il direttore della comunicazione della Casa Bianca Dan Pfeiffer in un comunicato, facendo riferimento alla proposta presentata dallo speaker della Camera dei Rappresentanti John Boehner e da altri repubblicani.

"Il loro piano non prevede nulla di nuovo e non fornisce dettagli su quali detrazioni vorrebbero eliminare, quali lacune vogliano colmare o quale risparmio sanitario vorrebbero ottenere", ha detto Pfeiffer.

"Gli analisti indipendenti che hanno visionato piani come questo hanno concluso che le tasse della classe media dovranno crescere per pagare tasse più bassi per i milionari e i miliardari".

Boehner ha delineato un piano che ridurrebbe il deficit di circa 4.600 miliardi di dollari in dieci anni, con aumenti degli introiti fiscali per 800 miliardi di dollari (senza toccare le aliquote) e tagli delle spese per Medicare, il programma di assistenza per i cittadini con più di 65 anni, e per gli altri programmi di assistenza sanitaria. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Il presidente Usa Barack Obama. REUTERS/Larry Downing