Borse Asia pacifico in rialzo su ottimismo fiscal cliff

giovedì 29 novembre 2012 09:05
 

L'azionario asiatico è in rialzo grazie al miglioramento del sentiment sui mercati per il crescente ottimismo attorno all'accordo sul fiscal cliff in Usa.

Il clima positivo favorisce aggiustamenti dei portafogli in vista della chiusura di fine anno anche se gli investitori preferiscono non prendere al momento grosse posizioni per la mancanza di chiarezza sulle prospettive del bilancio Usa e sulla crescita economica globale.

"Ci sono meno notizie negative, ma anche poche decisamente positive e questo fa si che gli investitori entrano ed escono dalla posizioni in qualunque tipologia di asset tenendole poi sostanzialmente stabilì", dice Yuuki Sakurai, chief executive di Fukoku Capital Management.

"Sia che si tratti di fiscal cliff o della crisi della zona euro è sempre lo stesso modo di cavarserla alla meno peggio, facendo tre passi avanti e due indietro, ma comunque con dei progressi. Calano i timori di forti ribassi e i mercati si mantengono in range", aggiunge.

L'indice Msci dell'area Asia-Pacifico cede lo 0,95%, ritracciando dai massimi di due settimane registrai alla vigilia. Il Nikkei, non compreso nell'indice, è cresciuto dello 0,99%

Tra le singole borse bene HONG KONG mentre SHANGHAI mette a segno la quarta seduta consecutiva in calo appesantita dei titoli del settore finanziario dopo che indiscrezioni stampa hanno parlato di un possibile taglio delle commissioni.

Gli scambi sono limitati a dimostrazione della fragile fiducia che ancora sostiene i mercati.

Denaro anche sulla borsa di Singapore in progresso ai massimi di tre settimane.

Nuovi massimi anche per Taiwan, sui livelli più alti da oltre sei settimane, grazie agli acquisti sui difensivi come cemento e auto.

Auto e società di spedizioni marittime spingono al rialzo SEUL che segue la scia positiva di tutte le altre piazze dell'area asiatica.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia