Borse europee si rafforzano dopo l'intesa su debito di Atene

martedì 27 novembre 2012 10:30
 

LONDRA (Reuters) - L'azionario europeo muove in positivo nella prima ora di scambi e si riprende dalla debolezza della vigilia, dopo che i ministri delle Finanze Ue e il Fmi si sono accordati per ridurre il debito della Grecia, preparando il terreno per una nuova tranche di aiuti.

Dopo 12 ore di trattative, le autorità hanno raggiunto un'intesa su una serie di misure volte a tagliare il debito greco di 40 miliardi di euro entro il 2020, riducendolo al 124% del Pil domestico. Inoltre, ad Atene saranno erogati 43,7 miliardi di euro in diverse fasi.

"Abbiamo allontanato la probabilità di un default della Grecia sul breve periodo, anche se a lungo termine credo che la minaccia rimanga" osserva Michael Hewson, analista di CMC Markets. Inoltre, aggiunge, "l'outlook sulla crescita in Europa rimane alquanto debole".

Intorno alle 10,20 l'indice paneuropeo FTSEurofirst 300 guadagna lo 0,6%. Londra guadagna lo 0,57%, Francoforte lo 0,83% e Parigi lo 0,74%.

I titoli in evidenza:

* Il produttore britannico di soft drink BRITVIC ha registrato un calo del 19% degli utili annuali, chiamando in causa un costoso recall delle bibite per bambini Fruit Shoot e un'estate fredda e umida nella maggior parte dei propri mercati target. Il titolo cede lo 0,05%.

* CREDIT SUISSE è in lieve rialzo dopo aver comunicato che taglierà circa 100 posti di lavoro nella divisione investment banking come parte di un piano di ristrutturazione che dovrebbe far risparmiare alla società 4 miliardi di franchi svizzeri entro il 2015, secondo quanto riferisce il Financial Times.

* Balza NEXANS in scia a un nuovo accordo degli azionisti.

* Eni ha avviato una serie di azioni che pongono le basi per una forte riduzione della propria partecipazione nel capitale di GALP ENERGIA.   Continua...