Borse Europa deboli, in attesa notizie su Grecia, giù banche

lunedì 26 novembre 2012 11:34
 

LONDRA (Reuters) - L'azionario europeo parte debole, con l'attenzione degli investitori rivolta verso l'incontro fra i ministri delle Finanze della zona euro sulla Grecia e sulla scia di alcune prese di profitto dopo il forte balzo degli indici la scosa settimana.

Intorno alle 10,10 l'indice paneuropeo FTSEurofirst 300 cede lo 0,38% dopo cinque sedute consecutive al rialzo, pari a una balzo del 4% nella settimana. Londra eccede lo 0,5%, Francoforte lo 0,27% e Parigi lo 0,6%.

Secondo gli analisti, il mercato ha il potenziale per crescere ancora qualora venissero notizie positive della riunione Ue in cui i ministri e gli esponenti del Fondo monetario cercaranno di trovare un accordo per concedere una nuova tranche di aiuti in favore del Paese ellenico.

"La scorsa settimana è stata molto buona per i mercati e sembra che i mercati stiano prendendo una pausa in attesa del vertice. C'è un po' di cautela, ma è anche chiaro che i prestatori non hanno intenzione di fare fallire la Grecia", osserva un trader.

"Siamo sul fronte ottimistico", agiunge il broker.

I titoli in evidenza:

* Le banche sono in calo, l'indice settoriale cede lo 0,5%. Barclays perde oltre il 3% sulla notizia che Qatar Holding ha venduto i rimanenti warrant sulla banca.

* ENDESA poco mossa sulla notizia di avere dato mandato a Santander doi cercare compratori per la partecipazione del 15% in Medgaz.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
La sala operativa della borsa di Francoforte. REUTERS/Remote/Lizza David