Btp stabili, spread sotto 340 pb a minimi fine ottobre

venerdì 23 novembre 2012 13:02
 

MILANO (Reuters) - Si mantiene sui livelli della chiusura precedente il secondario italiano, stabilità sufficiente a confermare il ritardo in termini di rendimento rispetto al decennale tedesco sui minimi da fine ottobre.

Positiva per i periferici la sorpresa al rialzo dell'indice Ifo sulla fiducia delle imprese, che ha interrotto a novembre la china discendente degli ultimi sei mesi consentendo all'euro di riavvicinare 1,29 dollari.

L'azionario europeo si prende nel frattempo una pausa a ridosso dei massimi da due settimane, mentre sul fronte europeo sembra progressivamente dipanarsi la matassa degli aiuti alla Grecia.

Secondo una fonte del ministero delle Finanze ellenico, tra le opzioni allo studio dai creditori internazionali figurano quelle che la Banca centrale europea rinunci a 9 miliardi di interessi, uno sconto sui tassi applicati ai prestiti, un allungamento delle scadenze e un buyback da 10 miliardi da parte del governo.

"Una storia che sembra andare avanti all'infinito... il clima è certamente migliorato ma il livello assoluto dei rendimenti ci dice che restiamo lontani da una vera svolta" commenta un operatore.

Nessuno spunto hanno dato al mercato nemmeno i commenti di Mario Draghi, che ribadisce come la Bce sia pronta ad avviare il programma 'Omt' parlando di un relativo "ritorno di fiducia" sulle prospettive per la zona euro.

Il ministero delle Finanze avrebbe già avviato i lavori necessari all'operazione di riacquisto, che potrebbe venire perfezionata entro fine anno in caso di via libera da parte dell'Eurogruppo.

"L'unica vera notizia della mattinata è l'Ifo" aggiunge.

Mentre a Bruxelles proseguono i lavori del consiglio Ue dedicato al delicato tema del bilancio comunitario, su cui sembra sempre meno probabile l'ipotesi di accordo nonostante il nuovo accordo di compromesso proposto da Van Rompuy, Standard & Poor's ha confermato la valutazione di 'AA+' sul merito di credito della Francia mettendo però in guardia Parigi dal lato del deficit.

Passando ai numeri, il premio di rendimento del decennale italiano sull'equivalente tedesco è indicato sulla piattaforma TradeWeb sotto 340 punti base, vicino ai valori di ieri sera e sui minimi dal 26 ottobre scorso. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia