Dl sviluppo, regolamenti attuativi entro elezioni, dice Passera

lunedì 19 novembre 2012 13:20
 

MILANO (Reuters) - Il governo s'impegna a varare i regolamenti attuativi del decreto sviluppo prima della fine della legislatura, ha dichiarato oggi il ministro dello Sviluppo economico, Corrado Passera.

"Non ce ne andiamo senza lasciare tutto completato", ha affermato Passera, nel corso di una tavola rotonda al Vodafone Village dedicata al tema delle start up, rispondendo a una domanda riguardo la capacità di approvare in tempo i decreti attuativi.

Il decreto sviluppo è in fase di approvazione parlamentare, in prima lettura al Senato.

"Se dovessero esserci degli emendamenti, speriamo siano positivi", ha auspicato Passera.

Sull'eventualità che il prossimo esecutivo possa abbandonare la strada tracciata dall'attuale governo tecnico riguardo le imprese innovative, l'ex Ad di Intesa Sanpaolo ha commentato: "Non riesco a immaginare nessun governo che voglia andare contro chi ha voglia di inventare e di fare impresa [...] vigileremo tutti insieme".

Buona parte del secondo decreto per lo sviluppo varato dal governo è dedicata agli incentivi per la nascita di nuove imprese (start-up) innovative.

Il decreto mette a disposizione subito circa 200 milioni di euro, tra incentivi e risorse del Fondo italiano investimenti della Cassa Depositi e Prestiti. Con un apposito decreto ministeriale, saranno stanziate ulteriori risorse per nuove imprese presenti nel Mezzogiorno. A regime, il governo promette di impegnare 110 milioni di euro ogni anno per incentivare le imprese start-up.

(Elvira Pollina)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia