Unipol-Bnl, dichiarazioni spontanee Paolo e Silvio Berlusconi il 13/12

venerdì 16 novembre 2012 11:25
 

MILANO (Reuters) - Silvio e Paolo Berlusconi renderanno dichiarazioni spontanee il prossimo 13 dicembre nell'udienza del proccesso su un'intercettazione telefonica pubblicata dal "Giornale" sulla tentata scalata di Unipol a Bnl, in cui l'ex premier e il fratello sono imputati.

Lo ha riferito Piero Longo, uno dei legali dell'ex premier che nel procedimento è accusato di rivelazione di segreto d'ufficio, in concorso col fratello Paolo - editore del Giornale - per la pubblicazione di un'intercettazione telefonica tra l'ex-leader dei Ds Piero Fassino e l'allora presidente di Unipol Giovanni Consorte. Gli imputati hanno sempre respinto ogni addebito.

Per il 20 dicembre è prevista la requisitoria del pm Maurizio Romanelli.

Mertedì scorso la Corte d'Appello di Milano ha dichiarato inammissibile l'istanza di ricusazione del giudice depositata dai legali di Silvio Berlusconi. - Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
L'ex premier Silvio Berlusconi. REUTERS/Alessandro Garofalo