GM e Peugeot mettono in stand-by alleanza

martedì 13 novembre 2012 17:06
 

LONDRA-FRANCOFORTE-PARIGI (Reuters) - General Motors e PSA Peugeot Citroen hanno bloccato le trattative per ampliare e approfondire la partnership perché le condizioni della casa francese, nel frattempo, sono mutate.

E' quanto riferiscono diverse fonti vicine alla materia.

I gruppi aveva siglato un'alleanza operativa nel febbraio scorso e avviato trattative per un'integrazione piena di Peugeot e Opel, controllata tedesca di GM.

Da allora, però, la casa francese ha accettato una garanzia pubblica per la divisione attiva nei prestiti e annunciato un peggioramento della situazione finanziaria.

Di conseguenza, PSA e GM hanno messo in stand-by i negoziati, secondo una delle fonti, perché il salvataggio governantivo sta "sabotando il piano".

Secondo la fonte, "le condizioni del salvataggio governativo escludono tagli di posti di lavoro in Francia... sarebbe politicamente impossibile far ricadere sulla parte tedesca tutti i tagli".

Un portavoce di Peugeot ha detto che, al momento, non ci sono trattative per un'integrazione con Opel.

Peugeot brucia 160 milioni di euro al mese. GM, che dovrebbe chiudere l'anno con una perdita in Europa di 1,5-1,8 miliardi di dollari, è in trattative con i sindacati per chiudere una fabbrica Opel a Bochum, in Germania.

Sebbene non sia direttamente partecipata dal governo di Parigi, Peugeot ha ottenuto una garanzia pubblica su un piano di rifinanziamento da 18,5 miliardi di euro. E un rappresentante governativo è entrato nel Cda. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
GM e Peugeot mettono in stand-by alleanza. REUTERS/Wolfgang Rattay