Italia, inflazione scende in ottobre a +2,6% su anno

martedì 13 novembre 2012 10:37
 

ROMA (Reuters) - Secondo i dati definitivi di Istat, nel mese di ottobre l'indice Nic dei prezzi al consumo è rimasto stabile rispetto a settembre ed è salito del 2,6% su base annua.

A settembre l'indice era rimasto invariato in termini congiunturali ed era salito del 3,2% su base tendenziale.

Istat segnala che il rallentamento dell'inflazione coinvolge gran parte delle diverse tipologie di prodotto.

Oltre a effetti di riduzione congiunturale in diversi comparti di beni e servizi, Istat sottolinea il favorevole confronto con ottobre 2011, mese caratterizzato da forti rialzi congiunturali dei prezzi, ai quali aveva contribuito in parte l'aumento dell'aliquota ordinaria Iva dal 20 al 21%.

L'inflazione acquisita per il 2012 si conferma al 3%.

L'inflazione di fondo, calcolata al netto dei beni energetici e degli alimentari freschi, scende all'1,5% dall'1,9%di settembre. Al netto dei soli beni energetici, il tasso di crescita tendenziale dell'indice rallenta all'1,7% dal 2% di settembre.

I prezzi dei prodotti acquistati con maggiore frequenza restano fermi su base mensile mentre il tasso di crescita tendenziale scende al 4% (+4,7% di settembre).

L'indice armonizzato Ipca sale dello 0,3% su mese e del 2,8% su anno.

 
Un uomo cammina di fronte ad una profumeria nel centro di Roma. REUTERS/Tony Gentile