Borse Europa deboli, pesano timori su crescita

venerdì 9 novembre 2012 10:26
 

LONDRA (Reuters) - Le borse europee cancellano il segno positivo delle prime battute e virano in ribasso, trascinate dai titoli legati alla crescita in un contesto di sempre più pressanti timori su una possibile crisi fiscale negli Stati Uniti che potrebbe spingere in recessione la maggiore economia del mondo.

A deprimere l'umore del mercato contribuiscono anche le preoccupazioni per la Grecia che si sta avvicinando a ottenere la prossima tranche di aiuti internazionali.

Intorno alle 10,05 l'indice paneuropeo FTSEurofirst 300 cede lo 0,1%. Francoforte perde lo 0,6%, Parigi e Londra lo 0,15%.

I titoli in evidenza:

* CREDIT AGRICOLE lascia sul terreno più del 4% dopo l'annuncio di una perdita del terzo trimestre di 2,85 miliardi di euro, più consistente delle attese, penalizzata dai costi per l'uscita dalla Grecia e da una serie di altre svalutazioni. "Non è una buona trimestrale, anche se si escludono gli elementi straordinari, con venti contrari che si stanno formando sulle divisioni retail e una solvibilità più debole rispetto alle concorrenti", commenta un trader.

* LAFARGE perde oltre l'1% dopo la diffusione dei risultati trimestrali.

* Le azioni del gruppo francese di call center TELEPERFORMANCE balzano di quasi il 5% dopo la revisione al rialzo dei target dell'intero esercizio e vendite del terzo trimestre in aumento grazie a una forte domanda in Brasile e nei mercati di lingua inglese.

* La compagnia britannica di assicurazioni auto ADMIRAL guadagna il 3,5% sulla scia della promozione a "buy" da "underperform" da parte di Bank of America Merrill Lynch.

* Balza del 10% il gruppo farmaceutico danese NOVO NORDISK dopo l'approvazione Usa a uno dei suoi prodotti.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Operatori di borsa durante una seduta. REUTERS/Brendan McDermid