Btp chiudono in calo su incertezza per Grecia, spread verso 370 pb

giovedì 8 novembre 2012 17:56
 

MILANO (Reuters) - I Btp aumentano il calo sul finire della seduta, sotto pressione per via di notizie relative a un possibile rinvio degli aiuti alla Grecia, con gli operatori che vedono un umore grigio sul mercato.

Già stamane il mercato era sceso in relazione alle aste spagnole, mentre nella conferenza stampa di Draghi il mercato ha notato il riferimento al fatto che di taglio dei tassi non se ne parla visto che non serve a nulla.

"Tutti elementi che hanno messo di cattivo il mercato che ha ripiegato consistentemente nel pomeriggio, con scambi discreti" dice un dealer.

Il rendimento sul decennale è tornato sopra la soglia del 5%, mentre lo spread su Bund si è allargato fino a 368 punti base.

Nel pomeriggio l'agenzia Bloomberg ha riportato una notizia secondo cui gli aiuti alla Grecia potrebbero essere rinviati di settimane, facendo eco a quanto detto dal ministro delle finanze tedesco stamane.

Draghi - dopo la decisione di lasciare stabili i tassi come atteso - ha dipinto un quadro preoccupato per le prospettive economiche della zona euro che restano deboli [ID:nL5E8M8IRW], mentre ha constatato che i flussi di investimento stanno tornando nella zona euro, con investitori esteri che stanno di nuovo posizionandosi su Italia e Spagna.

Rivolto all'Italia è stato poi il messaggio di Olli Rehn, commissario Ue, dicendo che l'Italia dovrà impegnarsi duramente per contenere il deficit nel 2014, viste le prospettive di debolezza economica.

"Possono essere state prese di beneficio quelle di oggi, dopo le numerose sedute di miglioramento" dice un dealer. "Vediamo domani come il mercato chiude la settimana per poter capire il trend".

Stamane le aste spagnole, nonostante il collocamento di 4,763 miliardi di bond sulle scadenze 2015, 2018 e 2032, quindi più di quanto previsto dal range d'offerta iniziale di 3,5-4,5 miliardi, il nuovo quinquennale è uscito 20 centesimi sotto mercato, e "la tecnicalità dell'asta non ha convinto" dice un dealer.

Stasera il Tesoro italino ha annunciato l'offerta di Bot a un anno per 6,5 miliardi contro i 5,5 miliardi in scadenza, per l'asta del prossimo 13 novembre.