Merkel: su eurozona il voto solo ai parlamentari Ue di Paesi euro

mercoledì 7 novembre 2012 17:08
 

BRUXELLES (Reuters) - Rivolgendosi al Parlamento europeo a Bruxelles, la cancelliera tedesca Angela Merkel ha detto oggi che, sulle questioni che riguardano la zona euro, si deve pensare a consentire il voto solo ai parlamentari Ue dei Paesi membri della zona euro.

Proseguendo nel suo intervento, Merkel ha sollecitato i leader europei a trovare il mese prossimo un accordo su un piano ambizioso e concreto per una maggior integrazione fiscale ed economica che possa essere realizzato nei prossimi due o tre anni.

La cancelliera ha spiegato che il blocco può riacquistare di nuovo fiducia solo continuando con le riforme economiche e mettendo a punto una roadmap per una maggior unità.

"Lavorerò per garantire che si trovi un accordo sulla roadmap a dicembre per rinnovare la nostra unione economica e monetaria", ha detto Merkel. "In cui ci dovrebbero essere misure concrete che si possano realizzare nei prossimi due o tre anni".

I leader Ue si devono incontrare a metà dicembre per discutere delle modifiche alle regole sulla moneta unica, tra cui una maggior coordinazione nelle politiche economiche.

Merkel ha ribadito di essere favorevole a dare alle istituzioni europee nuovi diritti di intervento nei bilanci nazionali in caso di violazione delle norme Ue. E ha parlato della necessità di una maggior coordinazione sulle politiche del lavoro e della tassazione chiarendo però che la sovranità degli Stati membri su questi temi deve essere rispettata.

Nonostante la sollecitazione a una unione "più profonda", Merkel ha chiarito di non voler un'Europa a due velocità, coi membri della zona euro divisi da quelli che non hanno la moneta unica.

Dopo la visita a Bruxelles, Merkel deve andare a Londra dove vedrà il premier britannico David Cameron.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia