Borse Asia Pacifico positive su scia rielezione Obama

mercoledì 7 novembre 2012 08:34
 

TOKYO (Reuters) - Borse asiatiche positive, mentre il dollaro perde terreno dopo la conferma di Barack Obama alla presidenza degli Stati Uniti per un secondo mandato. I mercati si aspettavano la vittoria di Obama, con la visione generale secondo cui la vincita di un democratico aiuterebbe la ripresa dei bond in quanto propenso a un mantenimento dei tassi bassi, mentre l'eventuale vittoria di un repubblicano era vista come più favorevole per il mercato azionario.

Le borse asiatiche sono salite sul sollievo che il risultato è stato netto. Intorno alle 8,30 l'indice Msci dell'area Asia-pacifico avanza di 0,79% intorno ai massimi da otto mesi. Il Nikkei, non compreso nell'indice, ha chiuso in lieve ribasso.

"Il segnale che si ricava da tutti i mercati suggerisce che il risultato delle elezioni Usa è in linea con le attese", dice un trader.

Andando sui singoli mercati, in lieve rialzo HONG KONG, piatta SHANGHAI. Pesano i ribassi dei titoli bancari e delle costruzioni sulle indiscrezioni che i ratios dei crediti incagliati da parte delle principali banche del Paese possano triplicare per la fine dell'anno. Prada +0,55%.

Positiva SINGAPORE sulla scia del balzo dell'operatore delle tlc StarHub. Bene anche TAIWAN che risente dei forti acquisti su Htc dopo l'annuncio di un balzo nelle vendite a ottobre.

SEUL centra il rialzo più elevato da due settimane dopo la conferma di Obama alla Casa Bianca. Bene Hyundai Motor che sale di oltre il 2%.

Infine, toniche sia SYDNEY che risente del balzo delle banche e dei titoli minerari sia la BORSA INDIANA al trano delle banche e di Bharti Airtel.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia