Borse Asia pacifico consolidano, cautela in attesa voto Usa

martedì 6 novembre 2012 08:58
 

TOKYO (Reuters) - Finale di seduta improntato a tendenziale consolidamento per i listini dell'area Asia-Pacifico, mentre prevale sui mercati un atteggiamento improntato a cautela a poche ore dall'apertura dei seggi Usa.

Gli investitori guardano con timore anche al voto di domani del Parlamento greco, chiamato ad approvare l'ennesima manovra aggiuntiva in modo da proseguire nel programma di riforme chiesto dall'Europa come condizione per il sostegno finanziario.

Viaggiano intanto in positivo i contratti derivati sull'azionario europeo e Usa, mentre l'indice del dollaro sulle sei principali controparti si muove sui massimi degli ultimi due mesi.

Barack Obama e lo sfidante repubblicano Mitt Romney viaggiano secondo i sondaggi sul filo della lama, il primo in lievissimo vantaggio in alcuni degli stati chiave per l'elezione dell'inquilino della Casa Bianca.

Un impatto negativo sui mercati finanziari potrebbe avere il rinvio della pubblicazione dei risultati in virtù dell'estrema vicinanza dei voti, come avvenne con il duello Bush-Gore del 2000 che terminò davanti alla Corte Suprema.

"E' lo scenario più temuto a livello globale, avrebbe un forte impatto negativo" dice Cameron Peacock, strategist di IG a Melbourne. "Il miglior risultato possibile è che ci sia un chiaro e incontrastato vincitore".

Intorno alle 8,30 l'indice Msci dell'area Asia-Pacifico avanza di 0,4%. Il Nikkei, non compreso nell'indice, ha chiuso in ribasso di 0,36%.

Tra le singole piazze molto bene fa Seoul, in rialzo di oltre 1% grazie ad acquisti da parte di istituzionali domestici che decidono di scommettere sulle bluechip locali prima del voto Usa.

Decisamente positiva anche Taiwan, sui massimi delle ultime due settimane grazie soprattutto al progresso di fornitori Apple come Largan Precision, che chiude in rialzo di quasi 5%.

Deboli invece Shanghai e Hong Kong, dove Prada cede 0,8%, che si preparano anche all'apertura dopodomani del Congresso del Partito Comunista.

Meglio fanno l'indice australiano (+0,2%) dopo la prevista conferma dei tassi da parte della banca centrale e poco variata la piazza di Mumbai. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia