Lia, corte appello Roma scongela quote in Unicredit e Finmeccanica

lunedì 5 novembre 2012 19:47
 

ROMA (Reuters) - La quarta sezione penale della Corte d'Appello di Roma ha ordinato il dissequestro delle partecipazioni della Lybian Investment Authority (Lia) in UniCredit e Finmeccanica.

Lo rende noto con un comunicato la stessa Lia.

"Unitamente al dissequestro della partecipazione in Eni precedentemente disposto nel mese di luglio, con l'ordinanza odierna la Lia riacquisisce il pieno controllo del proprio portafoglio d'investimento italiano, sequestrati dalle autorità giudiziali italiane nel marzo 2012 a seguito di rogatorie emesse dalla Corte Penale Internazionale dell'Aia", si legge nella nota.

A metà marzo la Guardia di finanza aveva sequestrato beni, comprese le partecipazioni, per un valore complessivo superiore a 1,1 miliardi di euro.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia