Btp in calo, pesano aste e dati Spagna, attesa Usa e Bce

lunedì 5 novembre 2012 17:44
 

MILANO (Reuters) - I Btp chiudono in calo una seduta di attesa di eventi salienti, con una tendenza all'allargamento degli spread.

"Si è visto un allargamento, in particolare sulla Spagna in vista dell'asta di giovedì. Immagino che l'ampliamento sia dovuto prevalentemente agli investitori domestici che stanno facendo spazio al nuovo, inatteso benchmark quinquennale. Questo pesa sulla Spagna ma in qualche modo ne risente anche il mercato italiano" dice Alessandro Giansanti, strategist a Ing.

Il Tesoro spagnolo ha annunciato oggi i quantitativi delle aste di giovedì 8 novembre: fra 3,5 e 4,5 miliardi di euro su tre titoli. In particolare, Madrid offrirà un nuovo bond quinquennale, scadenza 31 gennaio 2018 e cedola 4,5%, la cui emissione era stata annunciata venerdì, sorprendendo il mercato e determinando un ampliamento dei differenziali. Madrid riaprirà poi il titolo ottobre 2015, che paga una cedola del 3,5%, ed emetterà un bond ventennale, con scadenza luglio 2032 e cedola 5,75%, tornando sul mercato dei lunghissimi per la prima volta dalla metà del 2011.

"Per il resto, regna l'attesa di elezioni americane e Bce, ma anche l'incertezza sul quadro politico spagnolo" osserva Giansanti. "Le imminenti elezioni in Catalogna in un quadro generale di dati macro spagnoli poco convincenti hanno un certo peso" dice Giansanti, facendo riferimento in particolare al terzo aumento mensile consecutivo dei disoccupati spagnoli nel mese di ottobre.

Il differenziale fra i titoli di riferimento decennali spagnolo e tedesco si è spinto oggi fino a 437 punti base, da una chiusura venerdì a 421.

Il mercato è quindi in attesa degli eventi salienti della settimana come la riunione della Bce, la presentazione del pacchetto di misure in Grecia e soprattutto le elezioni Usa. Gli investitori preferiscono quindi restare sulla difensiva e acquistare 'titoli rifugio' in vista del voto Usa di domani per la Casa Bianca e in attesa della presentazione del nuovo pacchetto di austerità greco da 13,5 miliardi di euro il cui esame comincia oggi in Parlamento. Condizione necessaria per l'erogazione della prossima tranche di aiuti internazionali ad Atene, i provvedimenti dovrebbero essere approvati mercoledì.

In occasione della seduta di politica monetaria di novembre, il mercato non si aspetta dalla Bce alcuna azione sui tassi di riferimento o un annuncio su nuove misure non convenzionali.

Il future sul decennale Bund ha raggiunto in seduta il massimo dei sue mesi a 142,28, mentre il tasso del benchmark a due anni è sceso in territorio negativo per la prima volta da inizio settembre, fino a -0,013%.

Lo spread fra i decennali italiano e tedesco è oscillato fra 361, livello che non toccava dall'11 ottobre scorso, e 353 punti base.

 
Un operatore a lavoro. REUTERS/Brendan McDermid