M&A, Alcatel-Lucent valuta cessione cavi sottomarini - fonti

venerdì 2 novembre 2012 16:31
 

PARIGI/MILANO (Reuters) - Alcatel-Lucent sta valutando la cessione del business dei cavi ottici sottomarini e di una divisione che si occupa di vendita di sistemi telefonici.

E' quanto riferiscono tre fonti vicine al dossier.

Il gruppo franco-americano deve ancora reclutare le banche che si occuperanno della vendita, ma la decisione, annunciata a metà settembre, di porre i due business direttamente sotto la responsabilità del direttore finanziario, Paul Tufano, è un segno che ci sono compratori all'orizzonte, sottolineano le fonti.

Annunciando i risultati del terzo trimestre, Alcatel-Lucent si è limitata a dire che sta studiando diverse opzioni, tra cui vendita di asset e una ristrutturazione del debito, per rafforzare la posizione di bilancio. Il trimestre, infatti, è andato in archivio con una perdita.

Gli analisti di Goldman Sachs stimano che dalla vendita dei cavi sottomarini e della divisione di tlc Alcatel-Lucent potrebbe incassare fino a 400 milioni di euro. Una delle fonti ritiene che la valutazione degli asset sarebbe "molto più alta", senza fornire ulteriori dettagli.

Entro il 2015 Alcatel-Lucent dovrà fronteggiare scadenze sul debito per circa 2,2 miliardi di euro.

Secondo le fonti francesi, la pattuglia dei potenziali compratori del business dei cavi ottici sottomarini (che impiega 700-800 persone in Francia) comprende la francese Nexans e l'italiana Prysmian.

Una fonte italiana, però, esclude che Prysmian possa essere in corsa e ricorda che, in più occasioni, l'AD Valerio Battista ha detto che il gruppo è impegnato nel consolidamento dell'olandese Draka ed è disponibile a valutare soltanto acquisizioni di piccola taglia.

Per quanto riguarda il business dei servizi di telefonia, le fonti francesi indicano come potenziali compratori la canadese Mitel e Siemens Enterprise Communications.

Due fonti aggiungono che anche un altro asset, la vendita di di cavi e infrastrutture utilizzate nelle antenne per la telefonia mobile, sarebbe nella lista delle dismissioni. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
L'amministratore delegato di Alcatel-Lucent Ben Verwaayen. REUTERS/Philippe Wojazer (FRANCE - Tags: BUSINESS)