Auto Europa ancora in calo a ottobre, 2012 verso minimi da 20 anni

venerdì 2 novembre 2012 15:13
 

FRANCOFORTE/PARIGI (Reuters) - Il mercato dell'auto europeo prosegue in ottobre la discesa verso i minimi da 20 anni, a causa del calo della domanda innescato dagli elevati livelli di disoccupazione e dalle misure di austerità legate alla crisi della zona euro.

I dati evidenziano per la Francia il 12mo calo consecutivo; per la Spagna un ribasso di oltre il 20%.

Le immatricolazioni spagnole sono calate del 21,7% annuo, dopo un ribasso del 36,8% a settembre. Il governo ha introdotto misure di sostegno al settore, da inizio ottobre, che dovrebbero riflettersi sui dati dei prossimi mesi, secondo l'associazione dei produttori Anfac.

Germania in controtendenza, ma con un rialzo dell'1%. Ma i dati a parità di giorni lavorativi rivelano un lieve calo.

"Attualmente non ci sono indicatori o altri numeri che puntino a un possibile miglioramento nei prossimi mesi", dice Ulrich Winzen, responsabile del settore auto per la società tedesca di consulenza R.L. Polk.

Vede il mercato sotto quota 12 milioni di veicoli quest'anno e il prossimo, un livello non visto dal 1986, con l'eccezione del 1993, quando si è registrato un calo a 11,3 milioni.

Oggi alle 18,00 è atteso il dato sulle immatricolazioni in Italia.

(Redazione Milano,reutersitaly@thomsonreuters.com,+39 02 66129431, Reuters messaging: stefano.rebaudo.reuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Un impianto produttivo Ford a Craiova, in Romania. REUTERS/Bogdan Cristel (ROMANIA - Tags: TRANSPORT BUSINESS)