Acea, Alemanno: cessione 21% per investimenti e liquidità

mercoledì 9 maggio 2012 19:47
 

ROMA (Reuters) - Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, ha inviato una lettera al ministro dello Sviluppo Economico Corrado Passera, al presidente della Regione Lazio Renata Polverini, al presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, alle parti sociali e ai consiglieri capitolini per spiegare le ragioni alla base della scelta di vendere ai privati il 21% di Acea.

Nella missiva si spiega che l'alleggerimento nella partecipata "è essenziale all'equilibrio del bilancio di Roma Capitale, sia in termini di liquidità che di sostegno agli investimenti".

Secondo il sindaco inoltre la vendita risponde "ad una indicazione di legge approvata dal Parlamento ad ampia maggioranza", che prevede la discesa, nel giugno 2013 e a fine 2015, delle amministrazioni comunali rispettivamente al 40% e poi al 30% del capitale delle partecipate che gestiscono servizi di pubblica utilità.

Secondo Alemanno infine se non vendesse, nei tempi previsti, Acea potrebbe inoltre perdere importanti commesse e rischiare cause per danni da parte dei soci privati.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia