Google, Almunia: nessuna fretta su decisione Antitrust

venerdì 4 maggio 2012 10:15
 

BRUXELLES (Reuters) - Le autorità europee non hanno fretta di decidere quali saranno le accuse in materia di antitrust nei confronti di Google, in quella che si delinea come un'inchiesta complicata partita dalle segnalazioni dei concorrenti sui risultati del motore di ricerche.

Lo ha detto oggi il commissario Ue per la Concorrenza.

"Non ci siamo ancora. E' un caso difficile. Non abbiamo fretta. La stiamo prendendo molto seriamente", ha detto il commissario Ue Joaquin Almunia a Reuters a margine di una conferenza.

Alla domanda se abbia già deciso di accusare formalmente Google, Almunia ha risposto: "No".

La Commissione europea ha avviato un'inchiesta su Google a novembre 2010 dopo che alcuni concorrenti, tra cui Microsoft, hanno accusato la società di manipolare i risultati delle ricerche e di promuovere i propri servizi, penalizzando quelli degli altri.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Il logo di Google nella sede di Chicago. REUTERS/Jim Young