Borse Europa in calo, delusi da Pil cinese

venerdì 13 aprile 2012 11:12
 

LONDRA (Reuters) - Le borse europee tornano a scendere oggi dopo i rialzi delle ultime due sedute sulla scia della delusione per il Pil cinese del primo trimestre.

Intorno alle 11 il FTSEurofirst 300 scende dello 0,8% e si avvia a chiudere la quarta settimana di fila in calo.

"I dati sulla crescita cinese sono al centro dei discorsi degli investitori. Sono numeri deludenti e ricordano che il ritmo di crescita dell'economia mondiale è ancora molto incerto", osserva Keith Bowman, analista di Hargreaves Lansdown. "Restiamo sensibili ai dati economici e questo non cambierà nel breve termine", aggiunge.

Tra le singole borse, Francoforte -1-17%, Parigi -1,13%, Londra -0,5%.

I titoli in evidenza:

* In calo REPSOL, penalizzata dall'incertezza sul futuro della controllata YPF in Argentina, su cui insistono le voci di un possibile ingresso del governo.

* In rialzo del 17% TETHYS PETROLEUM, società di esplorazione che ha completato il suo primo carico di petrolio attraverso un terminale in Kazakhstan.

* Tonica L'OREAL dopo la pubblicazione dei dati sul primo trimestre, che hanno visto un netto incremento delle vendite grazie principalmente ai prodotti di lusso e ai mercati Usa e asiatici.

* Poco mossa VOLKSWAGEN, che ha registrato vendite record nel primo trimestre grazie alla domanda di Nord America, Cina e Russia che hanno compensato il calo dell'Europa occidentale.

* Sostanzialmente invariate Glencore e Xstrata, che hanno annunciato un ritardo relativo alla documentazione sulla fusione tra le due società. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Trader al lavoro alla borsa di Madrid. REUTERS/Andrea Comas